Figlio del figlio di Ornos. Una storia della terra di Brianza

Radiospeed.it Figlio del figlio di Ornos. Una storia della terra di Brianza Image
DESCRIZIONE

La tranquilla vita di Lorenzo, un impresario edile brianzolo, appassionato del suo lavoro e che si diletta di cucina, viene movimentata dal ritrovamento in uno dei suoi cantieri di una tomba celtica risalente al III secolo A.C., contenente i resti di un uomo e di una donna. Prima della denuncia del ritrovamento, Lorenzo non resiste all'impulso di impossessarsi di alcuni reperti della tomba, una collana e una scatola contenente dei papiri. Nell'arco dei cinque giorni successivi, tanto è il tempo in cui il romanzo si sviluppa, il protagonista è iniziato al mondo celtico, a lui sconosciuto, da tre donne, Gianna, Gloria e Brigitta, che incontra casualmente, così almeno lui ritiene. In realtà le tre donne perseguono un piano ben preciso che ruota attorno a Lorenzo, inconsapevole protagonista, e a un essere misterioso che è il punto focale di una storia iniziata proprio in quel luogo più di duemila anni prima. C'è un legame tra Lorenzo e i resti di quella tomba e c'è un destino a cui le tre donne, fate o streghe che siano, lo condurranno.

INFORMAZIONE

AUTORE: Claudio Beretta

DIMENSIONE: 1,32 MB

DATA: 2011

NOME DEL FILE: Figlio del figlio di Ornos. Una storia della terra di Brianza.pdf

Siamo lieti di presentare il libro di Figlio del figlio di Ornos. Una storia della terra di Brianza, scritto da Claudio Beretta. Scaricate il libro di Figlio del figlio di Ornos. Una storia della terra di Brianza in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su radiospeed.it.

Il figlio del figlio di Ornos | Bellavite NONSOLOCARTA

«Io son figlio del Caos; e non allegoricamente, ma in giusta realtà, perché son nato in una nostra campagna, che trovasi presso ad un intricato bosco denominato, in forma dialettale, Càvusu dagli abitanti di Girgenti, corruzione dialettale del genuino e antico vocabolo greco Kaos.» (Luigi Pirandello)

Figlio - Wikipedia

Il figlio deve essere interpellato sul suo riconoscimento? Sì, se è maggiore di 14 anni; in tal caso il riconoscimento non è valido senza il suo assenso. Quale cognome viene attribuito al figlio nato fuori dal matrimonio? Se il riconoscimento è effettuato contemporaneamente da tutti e due i genitori, il figlio assume il cognome del padre.

LIBRI CORRELATI