Pensare al non vedere. Scritti sulle arti del visibile (1979-2004)

Radiospeed.it Pensare al non vedere. Scritti sulle arti del visibile (1979-2004) Image
DESCRIZIONE

Delle arti – di ciò si tratta in questo libro. Delle arti, appunto, al plurale. O anche della problematicità di un singolare – l’«arte» –, che si rifrange ogni volta in una molteplicità lontanissima dall’essere omogenea. Jacques Derrida non si è mai sottratto alla sottile quanto inevitabile ingiunzione che le «arti del visibile», ossia il disegno, la pittura e la fotografia, ma anche il cinema, la videoarte e il teatro, suscitano per il solo fatto di esistere. Ed è vero – come il lettore potrà constatare – che la decostruzione trova nelle arti un’occasione assai feconda di esplicitare, mettere alla prova e sperimentare la portata dei suoi concetti. Per quanto concerne il visibile, infatti, si tratta sempre, anche se in modalità differenti nelle arti e rispetto alla scrittura, della traccia, del tratto, di spettri, e dunque di un «vedere senza vedere niente». Derrida non avrà pensato che a questo non vedere, come rivelano i testi qui raccolti (saggi, interventi, conferenze, interviste, scritti per cataloghi d’arte), apparsi lungo l’arco di venticinque anni di attività e pratica di scrittura, successivi alla pubblicazione di La vérité en peinture (1978) fino al 2004.

INFORMAZIONE

AUTORE: none

DIMENSIONE: 7,63 MB

DATA: 2016

NOME DEL FILE: Pensare al non vedere. Scritti sulle arti del visibile (1979-2004).pdf

Siamo lieti di presentare il libro di Pensare al non vedere. Scritti sulle arti del visibile (1979-2004), scritto da none. Scaricate il libro di Pensare al non vedere. Scritti sulle arti del visibile (1979-2004) in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su radiospeed.it.

Pensare Al Non Vedere Scritti Sulle Arti Del Visibile 1979 ...

Delle arti - di ciò si tratta in questo libro. Delle arti, appunto, al plurale. O anche della problematicità di un singolare - l'"arte" -, che si rifrange ogni volta in una molteplicità lontanissima dall'essere omogenea. Jacques Derrida non si è mai sottratto alla sottile quanto inevitabile ingiunzione che le "arti del visibile", ossia il disegno, la pittura e la fotografia, ma anche il ...

PDF Mercoledì 19 Ottobre Aula 1 Sant'Agostino

Jacques Derrida, PENSARE AL NON VEDERE Scritti sulle arti del visibile (1979-2004) Intervengono: Carlo Sini Gianfranco Dalmasso Enrico Giannetto Igor Pelgreffi Amelia Valtolina Che significa la de-costruzione derridiana quando si esercita non su un testo, ma su un quadro, su un disegno, su un film, su uno spettacolo?

LIBRI CORRELATI