MICHELE BRAVI COINVOLTO IN UN INCIDENTE STRADALE

Lo scorso giovedì 22 novembre Michele Bravi è rimasto coinvolto in un incidente stradale in zona San Siro, a Milano, in cui ha perso la vita una donna.

Secondo la ricostruzione fatta dal suo legale sulle pagine del Corriere della Sera, il cantante stava guidando una BMW noleggiata, quando durante una svolta a sinistra per accedere ad un passo carraio posto sull’altro lato della strada ha urtato violentemente contro una moto che proveniva dal verso opposto. Bravi, risultato negativo al test su droga e alcool, si è lievemente ferito al volto e si è subito fermato a soccorrere la donna, Rosanna Colia, 58 anni, purtroppo deceduta durante il trasporto in ospedale.

A seguito dell’incidente, il cantante ha deciso di annullare tutti i suoi prossimi impegni, rilasciando tramite il suo team la seguente nota:

“Giovedì sera, Michele è rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui purtroppo la conducente dell’altro veicolo interessato, non è sopravvissuta. Confidiamo nel lavoro della Magistratura nella determinazione delle responsabilità del sinistro.
Quanto accaduto ha certamente ed intimamente sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a Michele.
In questo momento nel rispetto del dolore di tutti, gli impegni professionali presi in precedenza saranno annullati. Nello specifico:
i due live di domenica 25 novembre presso il Teatro Principe di Milano sono ANNULLATI,
il live di mercoledì 28/11 a Roma presso la location Largo Venue è ANNULATO.

Vi preghiamo di rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze”.

Ora bisognerà aspettare la decisione delle autorità. Secondo l’articolo 589-bis c.p. della legge 41/2006, la forma non aggravata della norma base per omicidio colposo non volontario causato da negligenza, imprudenza o inosservanza di leggi e regolamenti, prevede una pena detentiva dai 6 mesi ai 5 anni,  che aumenta ad una durata fissata tra due e sette anni nel caso in cui chi ha causato la morte viene ritenuto colpevole di aver violato le norme che disciplinano la circolazione stradale.

(Giulia B.)


Radio Speed

Nel cuore della musica, in un secondo!

Current track
TITLE
ARTIST