La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia

Radiospeed.it La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia Image
DESCRIZIONE

Da tempo la terapia cognitiva è stata riconosciuta come approccio efficace ai disturbi dell'ansia e della depressione, ma solo di recente alcuni esperti terapeuti cognitivi hanno cominciato ad affrontare altri disturbi più gravi, come i deliri, le voci e la paranoia, ossia quelli che gli psichiatri tradizionali (ma non gli autori del presente libro) classificherebbero come classici sintomi di schizofrenia. La strategia scelta dai terapeuti cognitivi è radicalmente diversa rispetto alle strategie tradizionali, perché cerca di curare i singoli sintomi più che intervenire ipotizzando una discutibile entità nosologica come la schizofrenia, basata su una presunta discontinuità tra pensiero normale e pensiero patologico. La ricerca più recente su questi argomenti indica fortemente che questo genere di sintomi non deriva da processi psicologici radicalmente diversi da quelli normali. L'ipotesi centrale attorno a cui si aggrega la concezione degli autori è piuttosto un punto di vista che è andato sempre più affermandosi anche nell'ambito di approcci e concettualizzazioni della terapia molto diversi da quello cognitivo, come ad esempio nella psicologia del sé.

INFORMAZIONE

AUTORE: Paul Chadwick,Max Birchwood,Peter Trower

DIMENSIONE: 6,47 MB

DATA: 1997

NOME DEL FILE: La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia.pdf

La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia PDF. La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia ePUB. La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia MOBI. Il libro è stato scritto il 1997. Cerca un libro di La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia su radiospeed.it.

La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia ...

I deliri sono convinzioni o idee errate, non condivisibili e persistenti nonostante le evidenze contrarie (in correlazione con l'ambiente socio-culturale).. Il delirio può essere primario, cioè non secondario ad altri processi morbosi, oppure secondario ad allucinazioni o a disturbi dell'umore.. Inoltre il delirio può essere cronico, acuto, confuso, ricorrente.

La terapia cognitiva per i deliri, le voci e la paranoia ...

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

LIBRI CORRELATI