La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo

Radiospeed.it La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo Image
DESCRIZIONE

L'autrice ha sintetizzato nel volume la vicenda della scuola elementare italiana sotto il profilo degli interventi legislativi che l'hanno istiuita e regolata, e del dibattito politico svolto intorno a quegli interventi. I governi della Destra e poi della Sinistra vi si dedicarono con sollecitudine, sancendo il principio dell'istruzione elementare obbligatoria, gratuita e laica, cogliendo bene il nesso fra istruzione ed emancipazione sociale. A seconda della coloritura politica, la scuola elementare è vista come strumento di riscatto o come luogo di controllo sociale. Ma se fino al fascismo prevale il primo aspetto, con la riforma Gentile e poi con gli interventi fascisti è una visione autoritaria e totalitaria che s'impone.

INFORMAZIONE

AUTORE: Ester De Fort

DIMENSIONE: 2,41 MB

DATA: 1996

NOME DEL FILE: La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo.pdf

La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo PDF. La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo ePUB. La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo MOBI. Il libro è stato scritto il 1996. Cerca un libro di La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo su radiospeed.it.

La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo ...

Questo settore della formazione scolastica ha infatti continuato sostanzialmente ad avere alcuni tratti distintivi assunti nei primi decenni della nostra storia nazionale, quali si ritrovano nel profilo storico tracciato da Ester De Fort (La scuola elementare dall' Unità alla caduta del fascismo, Il Mulino, pagg. 507, lire 60.000).

La scuola elementare. Dall'unità alla caduta del fascismo ...

Dall'interno del Fascismo, dopo la caduta di Tunisi e la resa di Pantelleria, fu chiaro a molti che la guerra era ormai perduta. L'invasione Alleata in Sicilia e l'assoluta mancanza di resistenza scioccarono i Fascisti, che si domandavano perché Mussolini non facesse nulla. Molti di loro guardavano al Re, e altri si volgevano a Mussolini.

LIBRI CORRELATI