Tragica e insolita morte di Francesco Borromini

Radiospeed.it Tragica e insolita morte di Francesco Borromini Image
DESCRIZIONE

Il 2 agosto del 1667, Francesco Borromini, in preda ad un attacco d'ira si trafigge con la propria spada. Alcune ore dopo, il giorno 3 di agosto, ormai pentitosi di ciò che aveva fatto, morirà lasciandoci in eredità l'architettura che, insieme all'opera di Gian Lorenzo Bernini, costituisce l'essenza della Roma barocca. Il romanzo racconta le ore che trascorsero dal momento in cui Francesco Massari, fedele servitore e aiutante di Borromini, trova gravemente ferito il maestro alla sua morte, il giorno dopo. In questo lasso di tempo, parallelamente agli eventi che si succedono attorno al ferito, sfilano nella immaginazione di quest'ultimo i suoi desideri, le sue ossessioni, la sua convulsa relazione con Bernini - controverso collega - che si vanno a intrecciare con gli avvenimenti che segnarono la sua esistenza così come con le riflessioni sui temi dell'amicizia, del potere o della morte. Solo un profondo conoscitore della realtà plastica e umana poteva volgere uno sguardo tanto penetrante quanto ambasciatore di questi delicati temi. Il professore Arnuncio si trasforma così in un romanziere per pagare quel vecchio e nobile debito che unisce i discepoli con i propri maestri.

INFORMAZIONE

AUTORE: Juan C. Arnuncio

DIMENSIONE: 9,15 MB

DATA: 2012

NOME DEL FILE: Tragica e insolita morte di Francesco Borromini.pdf

Tragica e insolita morte di Francesco Borromini PDF. Tragica e insolita morte di Francesco Borromini ePUB. Tragica e insolita morte di Francesco Borromini MOBI. Il libro è stato scritto il 2012. Cerca un libro di Tragica e insolita morte di Francesco Borromini su radiospeed.it.

Francesco Borromini - romaspqr

Tragica E Insolita Morte Di Francesco Borromini è un libro di Arnuncio Juan C. edito da Bonanno a gennaio 2012 - EAN 9788877969804: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la grande libreria online.

Bruschette e crostoni Pdf Libro

Il 2 agosto del 1667, Francesco Borromini, in preda ad un attacco d'ira si trafigge con la propria spada. Alcune ore dopo, il giorno 3 di agosto, ormai pentitosi di ciò che aveva fatto, morirà lasciandoci in eredità l'architettura che, insieme all'opera di Gian Lorenzo Bernini, costituisce l'essenza della Roma barocca.

LIBRI CORRELATI