L' isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi

Radiospeed.it L' isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi Image
DESCRIZIONE

Nell'estate del 1943 gli Alleati lanciarono il primo assalto alla "Fortezza Europa" di Hitler invadendo la Sicilia, occupata dalle forze dell'Asse. Alle 2.45 del 10 luglio i primi mezzi da sbarco americani approdavano a Gela, mentre la flotta britannica si avvicinava a Siracusa. L'operazione "Husky" colse di sorpresa italiani e tedeschi, in breve costretti a una precipitosa ritirata verso lo Stretto di Messina e la Calabria. Il 17 agosto, quando le truppe alleate entrarono a Messina dopo aver conquistato le principali città dell'isola, la campagna di Sicilia poteva dirsi conclusa, con un tragico bilancio di vittime, militari e civili. "L'isola di Mussolini" è la cronaca puntuale dell'offensiva militare alleata più imponente, dopo l'invasione della Normandia, della seconda guerra mondiale, ricostruita per la prima volta attraverso le testimonianze di alcuni superstiti.

INFORMAZIONE

AUTORE: none

DIMENSIONE: 5,56 MB

DATA: 2007

NOME DEL FILE: L' isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi.pdf

Siamo lieti di presentare il libro di L' isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi, scritto da none. Scaricate il libro di L' isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su radiospeed.it.

L'Isola Di Mussolini Lo Sbarco in Sicilia Raccontato Da ...

L'isola di Mussolini. Lo sbarco in Sicilia raccontato da otto testimoni inglesi, americani, italiani e tedeschi on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers.

LA BIBLIOGRAFIA CHE HO CONSULTATO PER... - Obiettivo ...

Lo sbarco in Sicilia degli Alleati convinse il re a dividere le sue sorti da quelli di Mussolini del fascismo. Il 25 luglio, Vittorio Emanuele II ordinò l'arresto di Mussolini e affidò la formazione del governo al generale Badoglio, gradito agli alleati.

LIBRI CORRELATI